Home » Prima pagina

Le buone abitudini per riposare al meglio

L’importanza del materasso.
Otto ore di sonno profondo per notte sono la base di una vita sana e regolare. Dormire bene infatti, vuol dire vivere bene: dopo un buon riposo la memoria si attiva ed è più facile pensare, concentrarsi e prendere decisioni.
Riposando in modo corretto si riducono anche i rischi di malattie cardiache, stress, infezioni, diabete e spossatezza.  Al giorno d’oggi però sono sempre più  numerose le persone che, a causa di ansia e agitazione, faticano ad addormentarsi o non riescono a raggiungere un sonno di qualità, compromettendo così la vita sociale e lavorativa durante la giornata.
Per regolare il sistema sonno- veglia può essere sufficiente seguire alcune semplici regole, in grado di assicurare sonni tranquilli ad ogni età.  Basilare è innanzi tutto la scelta del materasso, che dev’essere acquistato in base alle esigenze personali: i ragazzi con problemi alla schiena quali cifosi e scoliosi dovrebbero utilizzare un materasso elastico ma sostenuto, mentre agli anziani che soffrono di osteoporosi è consigliabile un materasso più morbido.
Risulta essere fondamentale il materiale con cui vengono fabbricati l’imbottitura e il rivestimento del materasso, è preferibile scegliere prodotti naturali, che consentono di far respirare la pelle ed evitano il proliferare di batteri. In linea di massima il giaciglio deve assicurare comfort e sostegno, adattandosi alla fisionomia del corpo, è proprio per questo che gli esperti consigliano di cambiare il materasso ogni cinque o sei anni e il guanciale addirittura ogni due.
Wilford, leader nella produzione di materassi e accessori per migliorare il riposo notturno, con oltre cinquant’anni di esperienza nel settore, accompagna i clienti nella scelta fra i diversi tipi di materasso: in lattice, schiumati e a molle indipendenti.
Tutti gli esemplari rispondono a tre requisiti fondamentali, sostegno, comfort e termoregolazione.
Il lattice, proprio per la sua natura, offre il massimo del supporto e del comfort, lo schiumato, comodo ed ergonomico, da cui deriva il celebre memory foam, garantisce una discreta traspirazione.
Il tipo a molle indipendenti, grazie al lavoro autonomo delle molle, fornisce il giusto grado di supporto e comodità. Si viene guidati inoltre nel giusto abbinamento fra rete e materasso, non a caso nel 2012 si è ottenuto un brevetto d’invenzione per un innovativo tipo di rete registrata con il marchio “Centoventitre”.
Tutto ciò, considerando che ogni essere umano dorme in media 2900 ore all’anno, diventa quanto mai importante la scelta del giusto materasso “comodità” e della giusta rete “giusto sostegno” al fine di assicurarsi sonni sereni e ristoratori.
Alla funzionalità del letto, per riposare al meglio, vanno poi aggiunte alcune semplici regole: è importante che la stanza da letto sia sempre buia, senza spiragli di luce e che la temperatura non risulti eccessiva, 18° sono ideali per dormire bene. Per evitare scompensi dell’orologio biologico sarebbe buona norma andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora, limitare sigarette e alcolici,  che diminuiscono la qualità e la quantità del sonno onirico, e ridurre il consumo di caffè e bevande contenenti caffeina. Ancora è consigliabile cenare in modo equilibrato, dimenticando le grandi abbuffate, ma allo stesso modo evitando di andare a letto con quel senso di fame che provoca nervosismo e irrequietezza.
Qualora non si riuscisse a prendere sonno, è bene non ostinarsi nel rimanere a letto, meglio alzarsi e impegnarsi in qualche attività che tranquillizzi, guardando un film, ascoltando musica o leggendo un libro. Passata la tensione, il senso di stanchezza ritornerà e sarà possibile godersi il meritato riposo.

L’importanza del materasso.
Otto ore di sonno profondo per notte sono la base di una vita sana e regolare. Dormire bene infatti, vuol dire vivere bene: dopo un buon riposo la memoria si attiva ed è più facile pensare, concentrarsi e prendere decisioni. Riposando in modo corretto si riducono anche i rischi di malattie cardiache, stress, infezioni, diabete e spossatezza.  Al giorno d’oggi però sono sempre più  numerose le persone che, a causa di ansia e agitazione, faticano ad addormentarsi o non riescono a raggiungere un sonno di qualità, compromettendo così la vita sociale e lavorativa durante la giornata. Per regolare il sistema sonno- veglia può essere sufficiente seguire alcune semplici regole, in grado di assicurare sonni tranquilli ad ogni età.  Basilare è innanzi tutto la scelta del materasso, che dev’essere acquistato in base alle esigenze personali: i ragazzi con problemi alla schiena quali cifosi e scoliosi dovrebbero utilizzare un materasso elastico ma sostenuto, mentre agli anziani che soffrono di osteoporosi è consigliabile un materasso più morbido. Risulta essere fondamentale il materiale con cui vengono fabbricati l’imbottitura e il rivestimento del materasso, è preferibile scegliere prodotti naturali, che consentono di far respirare la pelle ed evitano il proliferare di batteri. In linea di massima il giaciglio deve assicurare comfort e sostegno, adattandosi alla fisionomia del corpo, è proprio per questo che gli esperti consigliano di cambiare il materasso ogni cinque o sei anni e il guanciale addirittura ogni due.  Wilford, leader nella produzione di materassi e accessori per migliorare il riposo notturno, con oltre cinquant’anni di esperienza nel settore, accompagna i clienti nella scelta fra i diversi tipi di materasso: in lattice, schiumati e a molle indipendenti. Tutti gli esemplari rispondono a tre requisiti fondamentali, sostegno, comfort e termoregolazione. Il lattice, proprio per la sua natura, offre il massimo del supporto e del comfort, lo schiumato, comodo ed ergonomico, da cui deriva il celebre memory foam, garantisce una discreta traspirazione. Il tipo a molle indipendenti, grazie al lavoro autonomo delle molle, fornisce il giusto grado di supporto e comodità. Si viene guidati inoltre nel giusto abbinamento fra rete e materasso, non a caso nel 2012 si è ottenuto un brevetto d’invenzione per un innovativo tipo di rete registrata con il marchio “Centoventitre”.Tutto ciò, considerando che ogni essere umano dorme in media 2900 ore all’anno, diventa quanto mai importante la scelta del giusto materasso “comodità” e della giusta rete “giusto sostegno” al fine di assicurarsi sonni sereni e ristoratori.Alla funzionalità del letto, per riposare al meglio, vanno poi aggiunte alcune semplici regole: è importante che la stanza da letto sia sempre buia, senza spiragli di luce e che la temperatura non risulti eccessiva, 18° sono ideali per dormire bene. Per evitare scompensi dell’orologio biologico sarebbe buona norma andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora, limitare sigarette e alcolici,  che diminuiscono la qualità e la quantità del sonno onirico, e ridurre il consumo di caffè e bevande contenenti caffeina. Ancora è consigliabile cenare in modo equilibrato, dimenticando le grandi abbuffate, ma allo stesso modo evitando di andare a letto con quel senso di fame che provoca nervosismo e irrequietezza.Qualora non si riuscisse a prendere sonno, è bene non ostinarsi nel rimanere a letto, meglio alzarsi e impegnarsi in qualche attività che tranquillizzi, guardando un film, ascoltando musica o leggendo un libro. Passata la tensione, il senso di stanchezza ritornerà e sarà possibile godersi il meritato riposo.