Home » Comune di Thiene, Prima pagina, SOCIETA', TERRITORIO

THIENE: un futuro da grande città

La consegna del Premio Thiene, andato alla Consulta del volontariato, è stata l’occasione, come ogni anno, per tracciare un bilancio dell’attività amministrativa e per parlare delle scelte future. Il primo cittadino Maria Rita Busetti, ha ripercorso il cammino dell’amministrazione thienese e della giunta, a qualche mese dalla conclusione del mandato.

“Dal 2007 c’è stato un forte cambiamento della situazione economica e al Comune hanno chiesto sempre più sacrifici -ha detto il sindaco. Ci hanno chiesto di essere virtuosi, non dovevamo spendere ma garantire comunque i servizi. Così il Comune di Thiene oggi ha 10 milioni di euro in tesoreria, vincolati. Ma noi siamo stati virtuosi: abbiamo ridotto il debito comunale del 27% da 40 milioni di euro a 29 milioni di euro. E’ cambiata la situazione anche per le opere pubbliche a causa dei limiti del patto di stabilità: fino al 2007 l’investimento era di 10 milioni di euro, nel 2011 di 2 milioni di euro, che è praticamente un quinto, ma chiunque si trovasse ad amministrare oggi dovrebbe affrontare la stessa situazione”.

“Non abbiamo comunque tagliato il sociale, la nostra società è in sofferenza e ogni giorno bussano alla porta cittadini che, con grande dignità, chiedono una mano al comune – ha detto ancora il sindaco – abbiamo cercato anche di dare sicurezza al territorio, e questo è stato uno dei punti fondamentali del nostro percorso: abbiamo lavorato con il Comandante della Polizia Locale Giovanni Scarpellini, abbiamo dato vita ai vigili di quartiere, fondamentali per la vicinanza al cittadino, ma ogni cosa o servizio ha un costo, ha un suo peso economico. Il primo cittadino si è soffermato anche sul futuro di Thiene e sui grandi progetti che la trasformeranno.

“L’area Ferrarin verrà riqualificata: diventerà una piazza, una passeggiata di negozi, di residence abitabili, con ristorante, forse un albergo e spazio per il quartiere, senza consumare un metro di verde perchè si recupera un’area storica della città. Verranno realizzati 2000 posti auto, con un parcheggio interrato. L’intervento dovrebbe iniziare entro l’estate del 2012. Contemporaneamente partirà la riqualificazione dell’area ex Nordera, diventerà un parco verde abitabile, con 250 posti auto interrati. Sarà in pratica l’ampliamento della storica piazza Chilesotti, un parco città che si aprirà sulla Conca dove l’Ater ha già acquistato un’area per la ristrutturazione: non verranno realizzate case di edilizia residenziale, sarà un intervento di social housing ovvero appartamenti ad affitto calmierato destinati a giovani, single e coppie. La stazione delle corriere inoltre, quando il patto di stabilità ci consentirà di procedere, verrà trasferita nei pressi della stazione ferroviaria e intanto va avanti, dietro il comune e il teatro, il Piano Nova Thiene. Insomma, la Thiene del futuro sarà una grande città.  Tutte queste ristrutturazioni porteranno posti di lavoro e un nuovo impulso all’economia e quindi aumenterà la propositività lavorativa in un territorio, come il nostro, che è vivo e sa riproporsi”.