Home » Comune di Thiene, Prima pagina, TERRITORIO

TRE CANDIDATI verso la carica di Sindaco

Sono tre i candidati alla carica di sindaco, nel momento in cui andiamo in stampa. Oltre al sindaco uscente, sono in lizza Giovanni Casarotto e Marco Busato. Quest’ultimo si presenta con il movimento Veneto Stato, che chiede l’indipendenza del Veneto e che fa di questa istanza il punto focale del programma. Manca ancora all’appello il Pdl, mentre scriviamo, il grande assente, finora, di questa campagna elettorale. Il partito di Belusconi pare ancora indeciso sulla strada da prendere; se in primo momento era parso che volesse candidare un suo “uomo” forte, e poi sembrava che si alleasse con la Lega, adesso sembra sia tornata in ballo la possibilità di un’alleanza con Casarotto, che guida una lista civica, con l’appoggio di Pd, Udc e “Amo Thiene”. In realtà, il Pdl ha sempre negato di pvoler  stringere un patto con un candidato appoggiato dal Pd, a meno che il partito non rinunci al simbolo. Una possibile altra soluzione, per il Pdl, potrebbe essere quella di presentare un proprio candidato, a questo punto con poche possibilità di farcela, e poi dettare le condizioni per spostare i voti da una parte o l’altra, in fase di ballottaggio. Si tratta ovviamente di ipotesi non confermate e che potrebbero essere già smentite da fatti nuovi, visto che il giornale va in stampa ad inizio settimana. Di certo, Giovanni Casarotto sembra essersi rinforzato in questi ultimi giorni. L’accordo raggiunto con la lista “Amo Thiene”, dell’ex aennista Piero de Longhi, fa pensare che la coalizione abbracci un movimento di idee più vasto di quanto si potesse pensare all’inizio, quando si era orientati a bollare come lista di centro sinistra quella dell’ex funzionario comunale. Per la Busetti non sarà dunque facile, anche se la Lega, in città, può contare sull’appoggio di una civica guidata da Luciano De Franceschi, direttore del centro Cfp Saugo, che potrebbe portare buoni risultati.

giorni. L’accordo raggiunto con la lista “Amo Thiene”, dell’ex aennista Piero de Longhi, fa pensare che la coalizione abbracci un movimento di idee più vasto di quanto si potesse pensare all’inizio, quando si era orientati a bollare come lista di centro sinistra quella dell’ex funzionario comunale. Per la Busetti non sarà dunque facile, anche se la Lega, in città, può contare sull’appoggio di una civica guidata da Luciano De Franceschi, direttore del centro Cfp Saugo, che potrebbe portare buoni risultati.