Home » Comune di Thiene

Quattro ragazzi thienesi vanno “in Parlamento”

Esperienza romana per simulare le modalità di lavoro del Parlamento Europeo grazie al progetto UexTe 2010: A scuola l’Europa! realizzato a Thiene da Urban Center O.A.S.I. Europa
Hanno già in mano il biglietto aereo per Roma Ibtissam Zaghal della classe BL, Anna De Rosso della 4^ AC del Liceo “F. Corradini”, Alessandro Bonollo e Valentina Viero della V Ai dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Aulo Ceccato”. Sono gli autori  delle due proposte di Risoluzione scelte per essere discusse nella simulazione all’attività parlamentare europea che si svolgerà nella capitale dal 4 al 6 marzo prossimi e che coinvolgerà 152 partecipanti da tutt’Italia. Per la Regione Veneto partecipano i  quattro studenti thienesi insieme a cinque  ragazzi di Venezia. Il progetto UexTe: A scuola l’Europa! ha coinvolto in autunno circa duecento studenti degli Istituti di Thiene. Complessivamente sono state 100 le scuole italiane ad aderire, per un totale di 10 mila studenti. L’obiettivo era quello di coinvolgere i giovani in attività finalizzate ad aumentare la conoscenza e la consapevolezza delle tematiche europee di loro interesse: le politiche giovanili europee, la struttura dell’Europa dopo il trattato di Lisbona ed il ruolo del Parlamento Europeo.
Ibtissam Zaghal e Anna De Rosso hanno formulato una proposta di risoluzione per la razionalizzazione dell’illuminazione pubblica e dell’acqua delle fontane pubbliche di interesse storico artistico, con successivo impegno ad investire il risparmio economico derivante nella ricerca e nello sviluppo.
Alessandro Bonollo e Valentina Viero invece propongono la creazione di uno strumento europeo di prestiti a studenti in formazione professionale per sostenere la mobilità formativa e di apprendistato all’estero e l’implementazione di un passaporto europeo delle competenze con riferimento ad Europass per la registrazione delle competenze.
Il soggiorno romano sarà dedicato il primo giorno, venerdì, alla simulazione dei lavori delle Commissioni Parlamentari, in sessioni parallele e congiunte e quindi, sabato, al dibattito vero e proprio sulle proposte con votazione finale. Questo secondo momento si svolgerà alla Camera o al Senato, preceduto -  secondo il programma -  dal saluto delle Autorità (Presidente della Camera/Senato, Ministro della Gioventù e Ministro per le Politiche Europee, Direzione Generale Agenzia Nazionale Giovani).
L’iniziativa è promossa dal Ministero della Gioventù del Governo Italiano, l’Agenzia Nazionale per i Giovani e di Partenariato di Gestione composto dalla Commissione Europea, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, il Parlamento Europeo in cooperazione con l’associazione Carta Giovani e Europe Direct Italia. Sul territorio il progetto è stato realizzato da Urban Center O.A.S.I. Europa, punto decentrato di Eurodesk.