Home » Comune di Thiene, Prima pagina

ELEZIONI, spuntano Casarotto e Corrà

Gianni Casarotto e Renato Corrà, sono questi i nomi dei candidati che potrebbero dar filo da torcere alla Busetti alle prossime consultazioni amministrative di primavera. Naturalmente, da qui al voto, potrebbero cambiare molte cose e spuntare altri personaggi di spicco, ma ora le due candidature forti sono queste.

Si tratta indubbiamente di due volti conosciuti, con una storia importante seppur provenienti da ambienti diversi. Casarotto è stato dirigente comunale, conosce la macchina amministrativa come le sue tasche, e ha anche un passato da amministratore comunale, oltre che da uomo di fiducia dell’allora assessore regionale Camillo Cimenti, democristiano di ferro. Potrebbe presentarsi con una sua lista e avrebbe l’appoggio dell’Udc, di cui Cimenti è ancora lo stratega thienese. Ma la sorpresa potrebbe essere l’appoggio del Pd, che ha fatto sapere pubblicamente di gradire Casarotto, anche se nessuno si è sbilanciato a dire che potrebbe essere il candidato del centro sinistra.

Sull’altro fronte c’è Renato Corrà. Anche lui ha una buona esperienza amministrativa, come vice sindaco e assessore nella giunta Schneck. Ha ricoperto incarichi importanti in seno ad associazioni di categoria, è un commerciante storico di Thiene e ha dimostrato, durante la sua attività comunale, di avere le idee molto chiare sul ruolo di Thiene. Un ruolo primario nell’alto vicentino e non solo. Corrà ha sempre lavorato per ridare prestigio a Thiene, con manifestazioni di alto livello, cercando di farla diventare polo principale di quest’area strategica. Anche Corrà potrebbe presentarsi con una sua lista e, considerando isuoi trascorsi in Forza Italia, non si esclude l’appoggio del Pdl. Non è neppure escluso che a questa “cordata” si aggiunga qualche leghista scontento. Si vocifera su una possibile discesa in campo dell’assessore epurato Paola Pasqualotto, ma conferme attualmente non ce ne sono.